Benvenuto alle Edizioni di Storia e Letteratura

Registrati qui per essere aggiornato sulle novità o per acquistare dal nostro catalogo

Apprezzeremo anche i tuoi commenti

Accedi
Dimenticata la password?
Per il primo accesso iscriviti qui
copertina di Pietre di Rimini Augusto Campana

Pietre di Rimini

Diario archeologico e artistico riminese dell'anno 1944

A cura di Giovanna Campana
Premessa di Rosita Copioli
Collana Letture di Pensiero e d'Arte, 102

uscita 2012
pagine xxii-186
ISBN 9788863724660

argomento Storia contemporanea

prezzo di copertina 22.00
prezzo scontato on-line € 18,70
tag Augusto Campana, Giovanna Campana, Rosita Copioli, storia contemporanea

«Non fatto per essere pubblicato, questo diario, come è libero da obblighi di organicità e di ordine ad eccezione di quello cronologico, così non ha pretese letterarie se non quella della precisione (cosa ovvia per un uomo di studi, eppure tanto difficile a raggiungere quando non tutto si poté vedere coi propri occhi, e si dovette scrivere a distanza, se non di tempo, di luogo); e in secondo luogo di quella certa cura che è dovuta, se non a un vero e proprio pubblico, a dei lettori… Il mio proposito è stato quello di tenere memoria di quanto di volta in volta accadeva che toccasse il patrimonio archeologico, artistico e storico della città, con lo scopo principale di offrire nell’avvenire prossimo e lontano dati utili a quanti si dovranno occupare del restauro e dello studio dei monumenti, e in genere del materiale storico di Rimini. La forma è quella di un diario personale; chi avrà occasione di leggerlo solo per notizie avrà pazienza di cercare quello che lo interessa in mezzo a cose che non lo interessano affatto: l’esposizione che ho fatto giorno per giorno, delle persone che ho incontrato, anche di miei sentimenti intimi. D’altra parte, per me e per i pochissimi amici a cui è destinato, anche questa parte privata importa; quanto ai pochi che lo leggeranno in un lontano futuro mi permetto di credere che questa nota personale e privata aggiunga qualche attrattiva di concretezza e di umanità». Una straordinaria testimonianza dell’intellettuale Augusto Campana sulla storia culturale e civile di Rimini in uno degli anni più tormentati del nostro ‘900.

Sku
9788863724660
Descrizione
Pietre di Rimini
Opzioni Articolo
#OpzioniPrezzoTasse di VenditaScaricaGrandezza file
1Libro€ 22,00
2PDF Sommario (gratuito)€ 0,00LPA_102_p00a_Sommario.pdf 39.73KB
Spedizione
Spese di spedizione: A
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Pietre di Rimini
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Pietre di Rimini

Augusto Campana

(1906-1995), per più di vent’anni scriptor per i codici latini della Biblioteca Apostolica Vaticana, ha insegnato Paleografia, Storia della letteratura latina medievale e umanistica e Filologia medievale e umanistica alla Scuola Normale Superiore di Pisa; dal 1959 al 1965 è stato professore di Paleografia e Diplomatica nell’Università di Urbino e ha concluso la sua carriera accademica nell’Università di Roma “La Sapienza”, dove ha insegnato Letteratura umanistica dal 1965 al 1974, Filologia medievale e umanistica negli anni 1974-76 ed Epigrafia medievale nei successivi anni fuori ruolo. Sono famose le sue scoperte degli Epigrammata Bobiensia, del codice in cui Poggio Bracciolini trascrisse le otto orazioni ciceroniane da lui scoperte nel 1417, e della bellissima lettera del Boccaccio a Donato Albanzani.

Augusto Campana - altre opere:

  • Scritti. III

    Storia, civiltà, erudizione romagnola, 2 tomi
  • Scritti. I.

    Ricerche medievali e umanistiche, 2 tomi
  • Studi epigrafici ed epigrafia nuova nel Rinascimento umanistico

  • De duobus codicibus olim Iordani Ursini cardinalis hebraice subscriptis

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




    Edizioni di Storia e Letteratura

    via delle Fornaci, 38
    00165 Roma
    tel. 06.39.67.03.07
    fax 06.39.67.12.50

    Sito ottimizzato per:

    Google Chrome 25.0
    Mozilla Firefox 19.0.2
    Opera 11.61
    Safari 5.1.7
    (e versioni superiori)