Mario Praz


Tag:

(1896-1982), Anglista d’eccezione, e fondatore in Italia della disciplina universitaria di letteratura inglese (alla sua scuola si sono formati i più illustri anglisti delle successive generazioni), ma studioso di non minore impegno delle letterature italiana, francese, spagnola, tedesca, russa, Praz è stato anche eccellente critico d’arte e letterario, scrittore, traduttore e giornalista di leggendaria cultura. Dopo aver insegnato Lingua e letteratura italiana in Inghilterra, dal 1923 al 1934, fu nominato ordinario di Lingua e letteratura inglese all’Università di Roma. Collaboratore di giornali e riviste ha tradotto, fra gli altri, Pater, Eliot e Valéry. La sua vastissima produzione di anglistica e comparatistica è conosciuta e tradotta anche all’estero. Mario Praz ha pubblicato nelle collane delle Edizioni di Storia e Letteratura gli Studies in the Seventeenth-Century Imagery (2 voll., 1974; 1a rist. del primo volume 2001), le Ricerche anglo-italiane (1944), il Panopticon romano (Napoli 1966; Roma 2000), il Panopticon romano secondo (1977; 1a rist. 1999). Sempre per le Edizioni di Storia e Letteratura ha diretto la rivista “English Miscellany”. Nel 1997 le Edizioni di Storia e Letteratura hanno pubblicato in un volume indipendente la Bibliografia degli scritti di Mario Praz, a cura di Mariuma e Vittorio Gabrieli.

Dello stesso autore:

  • Studies in Seventeenth-Century Imagery Vol. II

    1. Addenda et corrigenda; 2. Sayles Hilary M.J., Chronological List of Emblem Books
  • Cronache letterarie anglosassoni. IV

    vol. IV
  • Cronache letterarie anglosassoni. III

    vol. III
  • Cronache letterarie anglosassoni. II

    Cronache inglesi e americane
  • Cronache letterarie anglosassoni. I

    Cronache inglesi
  • Il demone dell’analogia

    Memorie e divagazioni narrative
  • Ricerche anglo-italiane

  • Studies in Seventeenth-Century Imagery Vol. I

  • Geometrie anamorfiche

    Saggi di arte, letteratura e bizzarrie varie
  • Panopticon romano

  • Panopticon romano secondo

  • Napoleon in Italian Literature (1796-1821)