Luigi Salvatorelli


(Marsciano, 1886 – Roma, 1974), storico e giornalista, fu docente di Storia del cristianesimo presso l’Università di Napoli (1916-1921) e successivamente condirettore de «La Stampa» con Alfredo Frassati dal 1921 al 1925, quando il giornale dovette passare di proprietà per la sua esplicita linea antifascista. Tra i fondatori nel 1942 del Partito d’Azione, Salvatorelli fu tra i primi a sviluppare un’approfondita analisi del fascismo e del nazionalismo e tra i maggiori storici del Risorgimento e del pensiero religioso italiano. Tra le sue opere: Nazionalfascismo (1923), Irrealtà nazionalista (1925), Il pensiero politico italiano dal 1700 al 1870 (1935), Pensiero e azione del Risorgimento (1943).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *