Benvenuto alle Edizioni di Storia e Letteratura

Registrati qui per essere aggiornato sulle novità o per acquistare dal nostro catalogo

Apprezzeremo anche i tuoi commenti

Accedi
Dimenticata la password?
Per il primo accesso iscriviti qui
copertina di Inventario della casa di campagna Piero Calamandrei

Inventario della casa di campagna


Collana Letture di Pensiero e d'Arte - Reprint, 19

uscita 2013
pagine x-294
ISBN 9788863724899

argomento Storia contemporanea

prezzo di copertina 18.00
prezzo scontato on-line € 15,30
tag Piero Calamandrei, storia contemporanea

Nel dicembre 1941 il giurista e politico Piero Calamandrei invia ai suoi amici, come dono di Natale, il libriccino L’inventario della casa di campagna, all’epoca pubblicato da Le Monnier in trecento copie fuori commercio. A oltre settant’anni di distanza, le Edizioni di Storia e Letteratura rimandano in stampa l’Inventario, in edizione anastatica e con l’introduzione di Silvia Calamandrei. Scritto tra l’agosto 1939 e l’estate 1941, nel pieno della tragedia della guerra mondiale, l’Inventario è il tentativo di Calamandrei di recuperare un tempo diverso, il tempo della gioventù e della speranza, dominato da figure familiari e luoghi cari (Montauto, Montepulciano), tra micologia e mitologia intima. Non lontano dalla passione civile che avrebbe animato lo scrittore e il politico Calamandrei, il ricordo del bambino Piero detta questo “diario verde” nel momento in cui l’uomo sta facendo i conti con quei sogni di giustizia, quelle speranze di pace a cui ora guarda con disincanto.

«In questo libro la patria trova la sua lingua, quella che ispirava a Iris Origo, nella sua lettera di ringraziamento all’autore dell’Inventario, l’idea che “in certe forme di letteratura, la lingua faccia parte del paesaggio che descrive“. E questa patria non ha nulla della pesantezza di una ideologia: è insieme una terra interiore e un paesaggio, una stessa misura che accarezza le cose e ordina il pensiero». Christophe Carraud

Vedi Indice

Recensioni e segnalazioni:

– Corriere della Sera, 28 novembre 2013, Il posto dei funghi di Calamandrei. Un «inventario di campagna» che allontana l’orrore della guerra di Corrado Stajano;

– Repubblica, 20 ottobre 2013, Piero Calamandrei. Il paesaggio opera d’arte di Francesco Erbani;

– Tuttolibri – La Stampa, 20 luglio 2013, Piero Calamandrei, Le stagioni favolose nella casa di campagna di Bruno Quaranta;

– Sole 24 Ore, 17 maggio 2015, Parola di libraio a cura della Libreria Todo Modo;

– Corriere Fiorentino, 7 gennaio 2015, Dieci autori per dieci libri, Lauretta Colonnelli;

– La Sicilia, 29 maggio 2016, L’esempio del giurista Calamandrei, “padre costituente”, di V. Greco.

Sku
9788863724899
Descrizione
Inventario casa campagna
Opzioni Articolo
#OpzioniPrezzoTasse di VenditaScaricaGrandezza file
1Libro€ 18,00
2indice (gratuito)€ 0,00
Spedizione
Spese di spedizione: A
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Inventario casa campagna
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Inventario casa campagna

Piero Calamandrei

(Firenze, 1889-1956) è stato uno dei maggiori giuristi italiani del ’900. Vicino ai gruppi antifascisti fiorentini, fu eletto alla Costituente come delegato del Partito d’Azione. Fondatore della rivista «Il Ponte», ha scritto, tra le altre opere, Elogio dei giudici scritto da un avvocato (1935) e Inventario della casa di campagna (1941).

Piero Calamandrei - altre opere:

  • Patologia della corruzione parlamentare

  • Colloqui con Franco

  • Diario. I

    1939-1941
  • Diario. II

    1942-1945
  • Una costituzione per il mondo

  • Chiarezza nella Costituzione

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




    Edizioni di Storia e Letteratura

    via delle Fornaci, 38
    00165 Roma
    tel. 06.39.67.03.07
    fax 06.39.67.12.50

    Sito ottimizzato per:

    Google Chrome 25.0
    Mozilla Firefox 19.0.2
    Opera 11.61
    Safari 5.1.7
    (e versioni superiori)