Benvenuto alle Edizioni di Storia e Letteratura

Registrati qui per essere aggiornato sulle novità o per acquistare dal nostro catalogo

Apprezzeremo anche i tuoi commenti

Accedi
Dimenticata la password?
Per il primo accesso iscriviti qui
copertina di Carteggio 1911-1959 Antonio Baldini - Emilio Cecchi

Carteggio 1911-1959


A cura di Maria Clotilde Angelini - Marta Bruscia
Collana Carteggi e Testimonianze - Epistolari Carteggi Testimonianze
uscita 2003
pagine xxxviii-434
ISBN 9788884981110

prezzo di copertina € 54,00
prezzo scontato on-line € 45,90
tag Antonio Baldini, Emilio Cecchi, filologia e letteratura italiana, Maria Clotilde Angelini, Marta Bruscia

Sku
9788884981110
Descrizione
Carteggio 1911-1959
Opzioni Articolo
#OpzioniPrezzoTasse di VenditaScaricaGrandezza file
1libro€ 54,00
Opzioni aggiuntive
Spedizione
Spese di spedizione: A
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Carteggio 1911-1959 libro € 54,00
Ordina (prezzo da scontare del 15%): Carteggio 1911-1959 libro € 54,00

Antonio Baldini

(Roma 1882 – 1962) dopo aver collaborato agli ultimi numeri della rivista «La Voce» entra a far parte del gruppo fondatore della «Ronda» (dicembre 1919). Emblematici della produzione baldiniana sono: Amici allo spiedo (1932), in cui compaiono vivaci ritratti dei suoi amici romani, pittori e letterati (notevoli quelli di de Chirico e Spadini), e Diagonale 1930, dedicato all’Europa. Gli incontri parigini (1930) sono narrati in La vecchia del Bar Bullier, apparso nel 1934 con illustrazioni di Maccari, mentre gli itinerari culturali italiani formano Italia di Bonincontro (1940) e Buoni incontri d’Italia (1942).

Antonio Baldini - altre opere:

  • Carteggio

    1915-1962
  • Carteggio

    1912-1962
  • Carteggio

    1929-1961
  • Emilio Cecchi

    (Firenze 1884 – Roma 1966), letterato e critico d’arte, collabora dal 1908 a «La Voce». Nel 1919 è tra i fondatori della «Ronda». Negli anni Venti e Trenta collabora al «Marzocco», «Dedalo», «L’Esame», «Leonardo», «L’Italia Letteraria». Accanto alla sua vasta opera di saggista, critico letterario, anglista, della sua attività di critico d’arte ricordiamo Note d’arte a Villa Giulia (1912), Pittura italiana dell’Ottocento (1926), Trecentisti senesi (1928), Pietro Lorenzetti (1930), Note alla II Quadriennale (1935), Giotto (1937), Donatello (1942), Scultura fiorentina del Quattrocento (1956), i cui titoli sono indicativi delle sue predilezioni di gusto. Esemplare della “prosa d’arte”” tipicamente rondista è la raccolta Pesci rossi (1920).”

    Emilio Cecchi - altre opere:

  • Carteggio

    vol. 2, Giovanni Boine - Emilio Cecchi (1911-1917)


  • Edizioni di Storia e Letteratura

    via delle Fornaci, 38
    00165 Roma
    tel. 06.39.67.03.07
    fax 06.39.67.12.50

    Sito ottimizzato per:

    Google Chrome 25.0
    Mozilla Firefox 19.0.2
    Opera 11.61
    Safari 5.1.7
    (e versioni superiori)